APPALTI - BANCA DATI NAZIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI

RIFORMA FISCALE – SCOGLIO DOMICILIO DIGITALE

Contraddittorio preventivo generalizzato tra fisco e contribuenti: questo l’obiettivo dell’art. 15, comma 1, lett. b), del disegno di legge delega per la riforma fiscale, approvato dal Consiglio dei ministri il 16 marzo scorso, ed il monito della sentenza n. 47/2023 della Corte costituzionale, pubblicata il 21 marzo scorso.

Nella disciplina attuale sono frequenti i casi in cui l’invito al contraddittorio non si applica (avvisi di accertamento parziale, tributi locali, imposte indirette diverse dai tributi armonizzati). La soluzione è incentivare la leale collaborazione tra fisco e contribuenti.

Ragionevolmente andrebbe modificato il provvedimento attuativo in modo tale da prevedere modalità alternative per l’elezione del domicilio digitale, accessibili indistintamente a tutti i contribuenti interessati, eventualmente con il coinvolgimento del professionista abilitato oppure del datore di lavoro che opera quale sostituto di imposta.

Giugno 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
27 Maggio 2024
28 Maggio 2024
29 Maggio 2024
30 Maggio 2024
31 Maggio 2024
1 Giugno 2024
2 Giugno 2024
3 Giugno 2024
4 Giugno 2024
5 Giugno 2024
6 Giugno 2024
7 Giugno 2024
8 Giugno 2024
9 Giugno 2024
10 Giugno 2024
11 Giugno 2024
12 Giugno 2024
13 Giugno 2024
14 Giugno 2024
15 Giugno 2024
16 Giugno 2024
17 Giugno 2024
18 Giugno 2024
19 Giugno 2024
20 Giugno 2024
21 Giugno 2024
22 Giugno 2024
23 Giugno 2024
24 Giugno 2024
25 Giugno 2024
26 Giugno 2024
27 Giugno 2024
28 Giugno 2024
29 Giugno 2024
30 Giugno 2024