IL COMUNE NON PUÒ DISPORRE ESONERI DAL PAGAMENTO DEL CANONE UNICO PATRIMONIALE

REGOLAMENTO DEL CANONE NON RICOGNITORIO – ILLEGITTIMO

Nel giudizio, viene in rilievo una pretesa dell’Ente locale che ha natura patrimoniale e che è riferita all’imposizione di un canone per l’occupazione di aree del demanio stradale (CAN, “canone non ricognitorio”, che si aggiunge al COSAP, ma dall’importo del quale va detratto) utilizzate dall’odierna ricorrente per il mantenimento di cavidotti sotterranei.

Quanto all’impugnazione del Regolamento, si osserva che, secondo la sua difesa, nel periodo di vigenza dell’art. 63 del d.lgs. n. 446/1997, come modificato dall’art. 18 della L. n. 488/1999, Terna, quale concessionaria statale del servizio pubblico di trasmissione e dispacciamento dell’energia elettrica nel territorio nazionale, nonché esercente attività strumentale per l’esercizio del servizio pubblico di erogazione di energia elettrica, è tenuta al pagamento del canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP) per l’ammontare complessivo da determinarsi forfettariamente.

CLICCA QUI PER ACCEDERE ALLA SENTENZA DEL TAR

Febbraio 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
29 Gennaio 2024
30 Gennaio 2024
31 Gennaio 2024
1 Febbraio 2024
2 Febbraio 2024
3 Febbraio 2024
4 Febbraio 2024
5 Febbraio 2024
6 Febbraio 2024
7 Febbraio 2024
8 Febbraio 2024
9 Febbraio 2024
10 Febbraio 2024
11 Febbraio 2024
12 Febbraio 2024
13 Febbraio 2024
14 Febbraio 2024
15 Febbraio 2024
16 Febbraio 2024
17 Febbraio 2024
18 Febbraio 2024
19 Febbraio 2024
20 Febbraio 2024
21 Febbraio 2024
22 Febbraio 2024
23 Febbraio 2024
24 Febbraio 2024
25 Febbraio 2024
26 Febbraio 2024
27 Febbraio 2024
28 Febbraio 2024
29 Febbraio 2024
1 Marzo 2024
2 Marzo 2024
3 Marzo 2024