IMPIEGO PUBBLICO - SCATTI STIPENDIALI

PUBBLICO IMPIEGO – NON ESISTE UN PRINCIPIO DI IRRIPETIBILITÀ DELL’INDEBITO

Un Viceprefetto, una volta assunto dall’Ateneo, aveva ottenuto l’attribuzione di un assegno ad personam, in ragione del trattamento retributivo goduto quale Viceprefetto aggiunto presso il Ministero dell’Interno prima della sua nomina a ricercatore universitario. Tale assegno è stato abrogato ad opera della legge n. 147/2013, allorquando l’Università adottava pertanto l’impugnato provvedimento di revoca e chiedeva la restituzione degli arretrati.

Il Collegio ha prima ricordato che la giurisprudenza in materia di ripetizione di indebito nel pubblico impiego ha sempre affermato la regola generale dell’art. 2033 cc., escludendo che la semplice buona fede del beneficiario possa legittimare, di per sé, una soluti retentio del trattamento economico così ricevuto, potendo piuttosto rilevare ai fini del temperamento dell’onerosità del recupero operato dall’Amministrazione.

TAR Lazio, sentenza n. 15402 dell’11 ottobre 2023

Aprile 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
1 Aprile 2024
2 Aprile 2024
3 Aprile 2024
4 Aprile 2024
5 Aprile 2024
6 Aprile 2024
7 Aprile 2024
8 Aprile 2024
9 Aprile 2024
10 Aprile 2024
11 Aprile 2024
12 Aprile 2024
13 Aprile 2024
14 Aprile 2024
15 Aprile 2024
16 Aprile 2024
17 Aprile 2024
18 Aprile 2024
19 Aprile 2024
20 Aprile 2024
21 Aprile 2024
22 Aprile 2024
23 Aprile 2024
24 Aprile 2024
25 Aprile 2024
26 Aprile 2024
27 Aprile 2024
28 Aprile 2024
29 Aprile 2024
30 Aprile 2024
1 Maggio 2024
2 Maggio 2024
3 Maggio 2024
4 Maggio 2024
5 Maggio 2024