PROGRESSIONI ECONOMICHE SE NELL'AREA È PRESENTE UN UNICO DIPENDENTE

PROGRESSIONE ORIZZONTALE NULLA SE ATTIVATA IN BASE ALLA SOLA ANZIANITÀ

La Cassazione Sezione Lavoro, con l’ordinanza 5 luglio 2023, n. 19703 afferma che:

  1. i contratti decentrati sottoscritti in violazione dei vincoli, non solo di natura finanziaria, ma anche giuridica, imposti dai Ccnl e dalla legge sono nulli;
  2. le progressioni orizzontali impostate sulla base della sola anzianità di servizio sono frutto di clausole di contratti decentrati nulle, perchè vìolano le previsioni dei Ccnl, i quali disciplinano dette progressioni con modalità del tutto diverse.

La Cassazione in primo luogo dirime una questione fondamentale: il giudice ha il potere/dovere di rilevare d’ufficio la nullità del contratto anche quando, come nel caso esaminato, pur emergendo dagli atti di causa, non sia stata dedotta dall’attore. Dunque, contratti decentrati in violazione di quelli collettivi non sono “protetti” dall’eventuale mancanza del rilievo della nullità delle loro clausole.

In secondo luogo, l’ordinanza riscontra il contrasto tra la disciplina della progressione orizzontale come regolata dal Ccnl del comparto sanità e il decentrato sottoscritto nel caso particolare.

Il Ccnl, osservano gli ermellini, prevede dei parametri valutativi che vincolano i contratti collettivi decentrato nello stabilire i criteri della progressione economica orizzontale. Il Ccnl, secondo la Cassazione, intende fondare la progressione economica sulla reale professionalità dei dipendenti e sul loro concreto impegno. Occorre, dunque, eliminare “il solo elemento “formale” dell’anzianità di servizio”. L’ordinanza richiama la precedente pronuncia 28 settembre 2021, n. 26274 secondo la quale, nel comparto degli enti pubblici non economici, i passaggi ai livelli economici successivi avvengono sulla base di criteri oggettivi di selezione escludendo che il criterio legittimante l’accesso ai livelli di sviluppo economico consista unicamente nel tempo di permanenza nelle singole posizioni.

CLICCA QUI PER ACCEDERE ALL’ORDINANZA

Aprile 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
1 Aprile 2024
2 Aprile 2024
3 Aprile 2024
4 Aprile 2024
5 Aprile 2024
6 Aprile 2024
7 Aprile 2024
8 Aprile 2024
9 Aprile 2024
10 Aprile 2024
11 Aprile 2024
12 Aprile 2024
13 Aprile 2024
14 Aprile 2024
15 Aprile 2024
16 Aprile 2024
17 Aprile 2024
18 Aprile 2024
19 Aprile 2024
20 Aprile 2024
21 Aprile 2024
22 Aprile 2024
23 Aprile 2024
24 Aprile 2024
25 Aprile 2024
26 Aprile 2024
27 Aprile 2024
28 Aprile 2024
29 Aprile 2024
30 Aprile 2024
1 Maggio 2024
2 Maggio 2024
3 Maggio 2024
4 Maggio 2024
5 Maggio 2024