DOSSIER SANITARIO - GARANTE PRIVACY SANZIONA ASL PER 40MILA EURO

PRIVACY POLICY: COSA CAMBIA NEL 2022 E COME AGGIORNARE IL SITO

Il GDPR, cioè il Regolamento Generale per la Protezione dei Dati è un documento cruciale per le aziende che operano online. Consente, infatti, di avere tutte le informazioni necessarie per tutelare al meglio la privacy degli utenti che interagiscono con l’impresa tramite il sito web o altre piattaforme. Aderire scrupolosamente alle regole, non solo permette di proteggere adeguatamente le informazioni sensibili rilasciate dai visitatori e prevenire eventuali furti, ma consente anche di evitare sanzioni.
Purtroppo, sono ancora tante le aziende che non rispettano la normativa. Infatti, il Garante della Privacy, che si occupa di far rispettare il GDPR in Italia, è il secondo organo in Europa per numero di sanzioni. Le piattaforme maggiormente colpite sono gli e-commerce, che devono stare ancora più attenti in quanto collezionano un maggior numero di dati esterni e usano diverse tipologie di cookie. Quest’anno, col nuovo Regolamento le regole si fanno ancora più stringenti: il 10 gennaio 2022 scadeva l’obbligo di aggiornare il sito in base alle “Linee Guida sui Cookie ed altri strumenti di tracciamento”. Seppur molti siti hanno già adempito ai nuovi ordini, sono ancora tanti coloro che si devono adeguare. Occorre farlo velocemente per tutelare al meglio la privacy dell’utenza ed evitare multe salate da parte del Garante.
 
CONTINUA LA LETTURA

Marzo 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
26 Febbraio 2024
27 Febbraio 2024
28 Febbraio 2024
29 Febbraio 2024
1 Marzo 2024
2 Marzo 2024
3 Marzo 2024
4 Marzo 2024
5 Marzo 2024
6 Marzo 2024
7 Marzo 2024
8 Marzo 2024
9 Marzo 2024
10 Marzo 2024
11 Marzo 2024
12 Marzo 2024
13 Marzo 2024
14 Marzo 2024
15 Marzo 2024
16 Marzo 2024
17 Marzo 2024
18 Marzo 2024
19 Marzo 2024
20 Marzo 2024
21 Marzo 2024
22 Marzo 2024
23 Marzo 2024
24 Marzo 2024
25 Marzo 2024
26 Marzo 2024
27 Marzo 2024
28 Marzo 2024
29 Marzo 2024
30 Marzo 2024
31 Marzo 2024