PUBBLICATO IN G.U. IL DECRETO DISCIPLINANTE LE MODALITÀ DI UTILIZZO DI INPA DA PARTE DI REGIONI ED ENTI LOCALI

PREMIER DRAGHI, LA RIFORMA DELLA PA TRA I PUNTI FONDAMENTALI DEL RECOVERY

Il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha individuato due obiettivi inerente la riforma della Pubblica Amministrazione, uno congiunturale e uno strutturale.
Il primo obiettivo  consiste in un «piano di smaltimento dell’arretrato» prodotto dalla pandemia, da «comunicare ai cittadini».
Sul secondo obiettivo, Draghi considera cruciale la collaborazione con la Funzione pubblica affidata a Renato Brunetta e il nuovo ministero della Transizione digitale guidato da Vittorio?Colao.  La riforma delle Pa occorre per il Recovery Plan, con una spinta alla capacità di attuazione degli investimenti che per il governo deve basarsi su un recupero della «preparazione tecnica, legale ed economica dei funzionari» e uno sforzo extra per «irrobustire le amministrazioni meridionali».
Una possibilità, quella del Recovery di tentare a modificare la PA con nuovi criteri di assunzione, come il sistema dei concorsi per «selezionare nelle assunzioni le migliori competenze e attitudini in modo rapido». La riforma si base anche sull’e-government sulla «realizzazione di piattaforme efficienti e di facile utilizzo da parte dei cittadini».
 
Discorso integrale Premier Draghi

Giugno 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
27 Maggio 2024
28 Maggio 2024
29 Maggio 2024
30 Maggio 2024
31 Maggio 2024
1 Giugno 2024
2 Giugno 2024
3 Giugno 2024
4 Giugno 2024
5 Giugno 2024
6 Giugno 2024
7 Giugno 2024
8 Giugno 2024
9 Giugno 2024
10 Giugno 2024
11 Giugno 2024
12 Giugno 2024
13 Giugno 2024
14 Giugno 2024
15 Giugno 2024
16 Giugno 2024
17 Giugno 2024
18 Giugno 2024
19 Giugno 2024
20 Giugno 2024
21 Giugno 2024
22 Giugno 2024
23 Giugno 2024
24 Giugno 2024
25 Giugno 2024
26 Giugno 2024
27 Giugno 2024
28 Giugno 2024
29 Giugno 2024
30 Giugno 2024