APPALTI - PRINCIPIO DI AUTORESPONSABILITÀ

NUOVO CODICE APPALTI PUBBLICI DEFINITIVO

Dal 1 aprile 2023 entrerà in vigore il nuovo Codice degli appalti. Due punti cardine nella riforma: il principio di risultato e il principio di fiducia.

Con un comunicato stampa del 28 marzo del MIT, Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, che precede il consueto comunicato stampa del Governo, si apprende che è stato approvato questo pomeriggio in Cdm il Codice degli appalti, rivisto e integrato alla luce delle osservazioni delle commissioni parlamentari, che procede nella direzione della semplificazione, sburocratizzazione delle procedure e liberalizzazione. 

Come dichiarato dallo stesso MIT, si tratterà di uno strumento che mette in grado istituzioni e imprese di lavorare con celerità per fornire beni e servizi ai cittadini.

Le nuove regole “a burocrazia semplificata” saranno operative in tre fasi:

  • il 1 aprile è prevista la vigenza della norma, 
  • il 1 luglio l’operatività,
  • il 1° gennaio 2024 la digitalizzazione degli appalti.

CLICCA QUI PER ACCEDERE AL NUOVO CODICE DEGLI APPALTI PUBBLICI

CLICCA QUI PER ACCEDERE AGLI ALLEGATI DEL CODICE DEGLI APPALTI

Aprile 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
1 Aprile 2024
2 Aprile 2024
3 Aprile 2024
4 Aprile 2024
5 Aprile 2024
6 Aprile 2024
7 Aprile 2024
8 Aprile 2024
9 Aprile 2024
10 Aprile 2024
11 Aprile 2024
12 Aprile 2024
13 Aprile 2024
14 Aprile 2024
15 Aprile 2024
16 Aprile 2024
17 Aprile 2024
18 Aprile 2024
19 Aprile 2024
20 Aprile 2024
21 Aprile 2024
22 Aprile 2024
23 Aprile 2024
24 Aprile 2024
25 Aprile 2024
26 Aprile 2024
27 Aprile 2024
28 Aprile 2024
29 Aprile 2024
30 Aprile 2024
1 Maggio 2024
2 Maggio 2024
3 Maggio 2024
4 Maggio 2024
5 Maggio 2024