QUESITO GIURIDICO IN TEMA DI QUALIFICAZIONE STAZIONI APPALTANTI

NEI CONTRATTI ESCLUSI LA VERIFICA DI ANOMALIA È SEMPRE FACOLTATIVA

Correttamente il Tribunale ha disatteso il quarto motivo di ricorso in ragione del fatto che la procedura indetta da Rai Way è da ricondurre, pacificamente, nell’ambito dei contratti esclusi ex artt. 15 e 4 d.lgs. n. 50/2016, con conseguente inapplicabilità delle previsioni – tra cui, quella invocata in ricorso –esplicitamente incluse nella disciplina dedicata all’aggiudicazione nei settori ordinari (come indicato nella rubrica del titolo IV, nel cui contesto è collocato il suddetto articolo 97).

Tale conclusione trova conferma nell’orientamento giurisprudenziale richiamato dalla sentenza appellata secondo cui nelle gare pubbliche la fase di verifica dell’anomalia dell’offerta non è obbligatoria quando questa ha per oggetto contratti esclusi, ma è rimessa alla discrezionalità della stazione appaltante, la cui
determinazione è sindacabile in sede giurisdizionale solo se macroscopicamente irragionevole (Cons. Stato, sez. IV, 4 giugno 2013, n. 3059) ovvero irrazionale, illogica o viziata da travisamento di fatti (in tal senso, cfr. Cons. St., sez. V, sent. n. 4586/2015).

Cons. Stato, sez. V, 18.12.2023 n. 10889

Giugno 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
27 Maggio 2024
28 Maggio 2024
29 Maggio 2024
30 Maggio 2024
31 Maggio 2024
1 Giugno 2024
2 Giugno 2024
3 Giugno 2024
4 Giugno 2024
5 Giugno 2024
6 Giugno 2024
7 Giugno 2024
8 Giugno 2024
9 Giugno 2024
10 Giugno 2024
11 Giugno 2024
12 Giugno 2024
13 Giugno 2024
14 Giugno 2024
15 Giugno 2024
16 Giugno 2024
17 Giugno 2024
18 Giugno 2024
19 Giugno 2024
20 Giugno 2024
21 Giugno 2024
22 Giugno 2024
23 Giugno 2024
24 Giugno 2024
25 Giugno 2024
26 Giugno 2024
27 Giugno 2024
28 Giugno 2024
29 Giugno 2024
30 Giugno 2024