INCOMPATIBIILITÀ INCARICHI DIIPENDENTI PUBBLICI

INCOMPATIBIILITÀ INCARICHI DIIPENDENTI PUBBLICI

Il pubblico impiego è basato su principi di imparzialità, buon andamento e responsabilità. A tutela di tali principi, il legislatore ha previsto una serie di incompatibilità, ovvero divieti per i dipendenti pubblici di svolgere determinate attività.

Come previsto dall’articolo 53 del D.lgs. n. 165/2001 infatti le pubbliche amministrazioni non possono conferire ai dipendenti determinati incarichi, non compresi nei compiti e doveri di ufficio, che non siano espressamente previsti o disciplinati da legge o altre fonti normative, o che non siano inoltre espressamente autorizzati. Le incompatibilità possono essere assolute o relative.

Nel caso specifico esaminato dal Consiglio di Stato con la sentenza 746/2024 un dipendente pubblico è stato sanzionato con la sospensione dal servizio per aver svolto attività di consulenza per una società privata senza aver ottenuto la prescritta autorizzazione. Il dipendente ha impugnato la sanzione, sostenendo che l’attività di consulenza non era incompatibile con le sue funzioni e che, in ogni caso, non vi era stata alcuna violazione del principio di imparzialità.

ACCEDI ALLA SENTENZA

Aprile 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
1 Aprile 2024
2 Aprile 2024
3 Aprile 2024
4 Aprile 2024
5 Aprile 2024
6 Aprile 2024
7 Aprile 2024
8 Aprile 2024
9 Aprile 2024
10 Aprile 2024
11 Aprile 2024
12 Aprile 2024
13 Aprile 2024
14 Aprile 2024
15 Aprile 2024
16 Aprile 2024
17 Aprile 2024
18 Aprile 2024
19 Aprile 2024
20 Aprile 2024
21 Aprile 2024
22 Aprile 2024
23 Aprile 2024
24 Aprile 2024
25 Aprile 2024
26 Aprile 2024
27 Aprile 2024
28 Aprile 2024
29 Aprile 2024
30 Aprile 2024
1 Maggio 2024
2 Maggio 2024
3 Maggio 2024
4 Maggio 2024
5 Maggio 2024