IMU – INAGIBILITÀ NOTA AL COMUNE

IMU – INAGIBILITÀ NOTA AL COMUNE

In tema di Imu spetta la riduzione al 50% dell’imponibile anche in assenza della prevista perizia a carico del proprietario o, in alternativa, di una sua dichiarazione sostitutiva, quando lo stato di inagibilità sia noto al Comune, come nel caso oggetto del contenzioso, tenuto conto del principio di collaborazione e buona fede che deve improntare i rapporti tra ente impositore e contribuente di cui è espressione anche la regola secondo cui a quest’ultimo non può essere chiesta la prova di fatti già documentalmente noti al Comune.

Nel caso di specie sussisteva un atto del Comune di Roma, Ufficio Sicurezza Statica degli Edifici con il quale veniva dichiarata la non agibilità dell’immobile oggetto del contenzioso avendone constatato lo stato di abbandono con manifestazioni di precedenti crolli delle strutture portanti e del tetto dovute ad un incendio avvenuto anni addietro e l’utilizzo come discarica abusiva. La circostanza che la pratica per la dichiarazione di inabitabilità dell’immobile si sia conclusa solo nel 2019, e dunque in epoca successiva all’anno di imposta (2015), ha consentito la compensazione delle spese di lite. (G.T.).

ACCEDI ALLA SENTENZA

Giugno 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
27 Maggio 2024
28 Maggio 2024
29 Maggio 2024
30 Maggio 2024
31 Maggio 2024
1 Giugno 2024
2 Giugno 2024
3 Giugno 2024
4 Giugno 2024
5 Giugno 2024
6 Giugno 2024
7 Giugno 2024
8 Giugno 2024
9 Giugno 2024
10 Giugno 2024
11 Giugno 2024
12 Giugno 2024
13 Giugno 2024
14 Giugno 2024
15 Giugno 2024
16 Giugno 2024
17 Giugno 2024
18 Giugno 2024
19 Giugno 2024
20 Giugno 2024
21 Giugno 2024
22 Giugno 2024
23 Giugno 2024
24 Giugno 2024
25 Giugno 2024
26 Giugno 2024
27 Giugno 2024
28 Giugno 2024
29 Giugno 2024
30 Giugno 2024