IMU – INAGIBILITÀ NOTA AL COMUNE

IMU – EMANATO IL DECRETO MEF PER LA DEFINIZIONE DEL “PROSPETTO DELLE ALIQUOTE”

In data 25 luglio 2023 è stato pubblicato, sulla G.U., il Decreto Mef 7 luglio 2023, rubricato “Individuazione delle fattispecie in materia di Imposta municipale propria (Imu), in base alle quali i Comuni possono diversificare le aliquote di cui ai commi da 748 a 755 dell’art. 1 della Legge 27 dicembre 2019, n. 160”.

Il Decreto, atteso da oltre 3 anni, ha definito le fattispecie in base alle quali i Comuni, a decorrere dall’anno d’imposta 2024, possono diversificare le aliquote Imu. Il Decreto individua le fattispecie che possono essere oggetto di diversificazione. I Comuni hanno la possibilità di definire le differenziazioni all’interno di ciascuna fattispecie esclusivamente con riferimento alle condizioni individuate all’Allegato “I” al Decreto.

I Comuni dovranno utilizzare l’apposita Piattaforma informatica presente all’interno del “Portale del Federalismo fiscale” anche nel caso in cui non siano effettuate differenziazioni rispetto alle aliquote base definite dall’art. 1, commi da 748 a 755, della Legge n. 160/2019.

Aprile 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
1 Aprile 2024
2 Aprile 2024
3 Aprile 2024
4 Aprile 2024
5 Aprile 2024
6 Aprile 2024
7 Aprile 2024
8 Aprile 2024
9 Aprile 2024
10 Aprile 2024
11 Aprile 2024
12 Aprile 2024
13 Aprile 2024
14 Aprile 2024
15 Aprile 2024
16 Aprile 2024
17 Aprile 2024
18 Aprile 2024
19 Aprile 2024
20 Aprile 2024
21 Aprile 2024
22 Aprile 2024
23 Aprile 2024
24 Aprile 2024
25 Aprile 2024
26 Aprile 2024
27 Aprile 2024
28 Aprile 2024
29 Aprile 2024
30 Aprile 2024
1 Maggio 2024
2 Maggio 2024
3 Maggio 2024
4 Maggio 2024
5 Maggio 2024