IMU E TARI A CARICO DEL PROPRIETARIO SE L'IMMOBILE È PIGNORATO

IMU E TARI A CARICO DEL PROPRIETARIO SE L’IMMOBILE È PIGNORATO

La custodia dell’immobile, infatti, non determina alcuna modifica della titolarità dei beni e dei frutti che ne sono oggetto: il debitore esecutato, seppure privato del potere di disporre degli stessi, ne rimane comunque proprietario. L’imposta, dunque, deve essere versata dal debitore esecutato sino all’emissione del decreto di trasferimento.

Fino a tale momento il debitore pignorato dovrà assolvere agli obblighi imposti dalla disciplina relativa all’imposta comunale: l’esecuzione dell’atto di pignoramento immobiliare infatti- lo si ripete- non ha in sé alcun effetto sulla debenza dell’IMU, effetto che invece si manifesta appunto con la formalizzazione della conclusione della procedura di vendita forzata. In definitiva, fino a quando il bene non verrà acquistato all’asta da un offerente, IMU, TARI e TASI devono essere pagate dal proprietario dell’immobile pignorato.

Sentenza del 18/12/2023 n. 7004 – CGT2G Campania – Sezione 2

Aprile 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
1 Aprile 2024
2 Aprile 2024
3 Aprile 2024
4 Aprile 2024
5 Aprile 2024
6 Aprile 2024
7 Aprile 2024
8 Aprile 2024
9 Aprile 2024
10 Aprile 2024
11 Aprile 2024
12 Aprile 2024
13 Aprile 2024
14 Aprile 2024
15 Aprile 2024
16 Aprile 2024
17 Aprile 2024
18 Aprile 2024
19 Aprile 2024
20 Aprile 2024
21 Aprile 2024
22 Aprile 2024
23 Aprile 2024
24 Aprile 2024
25 Aprile 2024
26 Aprile 2024
27 Aprile 2024
28 Aprile 2024
29 Aprile 2024
30 Aprile 2024
1 Maggio 2024
2 Maggio 2024
3 Maggio 2024
4 Maggio 2024
5 Maggio 2024