APPALTI - PRINCIPIO DEL FAVOR PARTECIPATIONS

ILLEGITTIMO IL BANDO CHE RIMETTE ALL’AGGIUDICATARIO LA SCELTA DEL SOGGETTO CHE SVOLGERÀ TALE SERVIZIO NELL’AMBITO DELL’AFFIDAMENTO DI PIÙ ATTIVITÀ

Occorre premettere che l’affidamento di tale servizio, in base alla normativa nazionale ed euro-unitaria, è soggetto alle regole dell’evidenza pubblica.

In particolare, secondo quanto affermato dalla recente giurisprudenza, “…la regola che si impone in materia di “gestione ed erogazione dei servizi di gestione integrata dei rifiuti urbani” è quella, improntata alla concorrenza, dell’affidamento mediante gara” e “…la deroga al principio di concorrenza previsto negli artt. 101-109 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea per essere ammessa nel sistema, deve essere sia prevista da un’esplicita norma di legge, senza che possa essere ricavata o estesa in via interpretativa, sia giustificata alla luce del principio di concorrenza”.

TAR Lombardia, Brescia, sez. I, 29.3.2024 n. 259

Giugno 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
27 Maggio 2024
28 Maggio 2024
29 Maggio 2024
30 Maggio 2024
31 Maggio 2024
1 Giugno 2024
2 Giugno 2024
3 Giugno 2024
4 Giugno 2024
5 Giugno 2024
6 Giugno 2024
7 Giugno 2024
8 Giugno 2024
9 Giugno 2024
10 Giugno 2024
11 Giugno 2024
12 Giugno 2024
13 Giugno 2024
14 Giugno 2024
15 Giugno 2024
16 Giugno 2024
17 Giugno 2024
18 Giugno 2024
19 Giugno 2024
20 Giugno 2024
21 Giugno 2024
22 Giugno 2024
23 Giugno 2024
24 Giugno 2024
25 Giugno 2024
26 Giugno 2024
27 Giugno 2024
28 Giugno 2024
29 Giugno 2024
30 Giugno 2024