PUBBLICO IMPIEGO - LICENZIAMENTO

IL PRINCIPIO DELLA SOSTENIBILITÀ DELLE RISORSE, AI FINI DELLE ASSUNZIONI

La Corte dei conti, sezione regionale di controllo per la Puglia, con la deliberazione n. 136/2023, evidenzia che il principio della sostenibilità delle risorse, ai fini delle assunzioni, richiede un monitoraggio costante del rapporto spese/entrate

La deliberazione n. 136/2023 dei magistrati pugliesi chiarisce l’interpretazione corretta dell’articolo 33 del D.L. n. 34/2019, soprattutto in relazione al controllo delle spese di personale nelle amministrazioni pubbliche.

Tradizionalmente, si riteneva che la verifica del rapporto tra spesa di personale e la media triennale delle entrate correnti, escludendo il fondo per crediti di dubbia esigibilità, dovesse essere effettuata solo dopo l’approvazione del rendiconto della gestione. Questo approccio considerava la valutazione delle capacità assunzionali come una “fotografia” statica, valida fino al successivo rendiconto annuale.

Tuttavia, la sezione regionale della Puglia della Corte dei conti ha sottolineato che questa interpretazione è errata e contrasta con il principio di “sostenibilità finanziaria” della spesa, come enfatizzato dalla magistratura contabile. La nuova normativa stabilisce che la spesa per il personale debba essere misurata in relazione all’insieme delle entrate correnti, e non alle spese correnti. Questo lega la spesa per il personale non solo al controllo delle uscite finanziarie, ma anche alla capacità dell’ente di generare entrate adeguate per coprire le proprie esigenze gestionali, garantendo così la stabilità degli equilibri di bilancio anche in una prospettiva futura.

In questo contesto, la verifica del rapporto spesa/entrate per il personale non dovrebbe essere vista come un’istantanea statica, ma piuttosto come un processo dinamico, in linea con il flusso gestionale del bilancio. La decisione dei magistrati pugliesi mira quindi a promuovere una gestione finanziaria più flessibile e responsabile nelle amministrazioni pubbliche, enfatizzando l’importanza di una valutazione continua e adattiva delle capacità di spesa rispetto alle entrate effettive.

Maggio 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
29 Aprile 2024
30 Aprile 2024
1 Maggio 2024
2 Maggio 2024
3 Maggio 2024
4 Maggio 2024
5 Maggio 2024
6 Maggio 2024
7 Maggio 2024
8 Maggio 2024
9 Maggio 2024
10 Maggio 2024
11 Maggio 2024
12 Maggio 2024
13 Maggio 2024
14 Maggio 2024
15 Maggio 2024
16 Maggio 2024
17 Maggio 2024
18 Maggio 2024
19 Maggio 2024
20 Maggio 2024
21 Maggio 2024
22 Maggio 2024
23 Maggio 2024
24 Maggio 2024
25 Maggio 2024
26 Maggio 2024
27 Maggio 2024
28 Maggio 2024
29 Maggio 2024
30 Maggio 2024
31 Maggio 2024
1 Giugno 2024
2 Giugno 2024