IMPIEGO PUBBLICO - TRASFERIMENTO

IL CONTO ANNUALE DEL PERSONALE E LE VERIFICHE DELL’ORGANO DI REVISIONE

Il Testo Unico sul Pubblico Impiego, il Dlgs 165/2001, dedica un intero titolo ai costi del personale delle amministrazioni pubbliche attraverso disposizioni che danno vita al cosiddetto “Conto Annuale” delle spese del personale.

Il Mef, d’intesa con la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della funzione pubblica, acquisisce tutte le informazioni relative al personale e al costo dello stesso delle amministrazioni pubbliche.
Annualmente, entro il giorno 31 del mese di maggio, le istituzioni interessate dalla rilevazione inviano alla RgS (Ragioneria generale dello Stato), tramite una piattaforma dedicata, un apposito modello telematico compilato con i dati richiesti. In via straordinaria, a causa dell’emergenza pandemica, l’invio per quest’anno è stato posticipato al 20 luglio 2022 (circolare del Mef n. 25/2022- Dipartimento della RgS). Tali informazioni alimentano la banca dati Sico (Sistema Conoscitivo del personale dipendente dalle amministrazioni pubbliche) e consentono di monitorare il costo del lavoro pubblico e di esplorare la composizione e le caratteristiche del personale alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche. Con il Conto Annuale si acquisiscono le informazioni volte a quantificare gli oneri per i rinnovi contrattuali del pubblico impiego.

I dati raccolti mettono in evidenza le peculiarità dei dipendenti pubblici. Infatti, le variabili rilevate dal Conto Annuale riguardano molteplici aspetti, tra i quali annoveriamo: la consistenza e struttura del personale in servizio, la consistenza del lavoro part-time e del lavoro flessibile, le assenze retribuite e non retribuite, il turn-over e la mobilità, l’età anagrafica e l’anzianità di servizio, i titoli di studio, la distribuzione geografica, il costo del lavoro, la consistenza e l’utilizzo dei fondi per la contrattazione integrativa.

Dato il ruolo significativo di tale strumento, la Corte dei conti, in un Referto al Parlamento, ha specificato come questo sia «indispensabile per l’elaborazione e la verifica delle politiche di personale e una base informativa privilegiata, non solo per la predisposizione della Relazione della Corte dei conti, ma anche per le determinazioni del Governo e del Parlamento in materia del personale pubblico, per la quantificazione dei costi dei rinnovi contrattuali».

Febbraio 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
29 Gennaio 2024
30 Gennaio 2024
31 Gennaio 2024
1 Febbraio 2024
2 Febbraio 2024
3 Febbraio 2024
4 Febbraio 2024
5 Febbraio 2024
6 Febbraio 2024
7 Febbraio 2024
8 Febbraio 2024
9 Febbraio 2024
10 Febbraio 2024
11 Febbraio 2024
12 Febbraio 2024
13 Febbraio 2024
14 Febbraio 2024
15 Febbraio 2024
16 Febbraio 2024
17 Febbraio 2024
18 Febbraio 2024
19 Febbraio 2024
20 Febbraio 2024
21 Febbraio 2024
22 Febbraio 2024
23 Febbraio 2024
24 Febbraio 2024
25 Febbraio 2024
26 Febbraio 2024
27 Febbraio 2024
28 Febbraio 2024
29 Febbraio 2024
1 Marzo 2024
2 Marzo 2024
3 Marzo 2024