FINANZA LOCALE - ANTCIPAZIONE DI TESORERIA SOLO IN CASI ECCEZIONALI

FINANZA LOCALE – ANTCIPAZIONE DI TESORERIA SOLO IN CASI ECCEZIONALI

Tale forma di finanziamento offre una soluzione alle esigenze di liquidità temporanee, permettendo agli Enti Locali di far fronte a situazioni critiche senza incorrere in violazioni delle norme finanziarie.

La procedura si articola attraverso l’emissione, da parte del Tesoriere, di provvisori in entrata e spesa, legati rispettivamente ad utilizzi e restituzioni/diminuzioni. La regolarizzazione successiva da parte dell’Ente è essenziale, poiché a fine anno l’anticipazione utilizzata e non restituita si trasforma in un debito da impegnare, configurandosi come residuo passivo, soprattutto al titolo V della spesa.

È importante sottolineare che l’anticipazione di tesoreria dovrebbe essere un mezzo di finanziamento a breve termine, utilizzato solo in circostanze eccezionali quando la gestione del bilancio affronta temporanee carenze di cassa dovute a disallineamenti tra flusso delle entrate e decorrenza dei pagamenti.

Nella gestione finanziaria degli enti locali, l’anticipazione di tesoreria emerge come una risorsa peculiare, regolamentata dall’art. 222 del TUEL Decreto Legislativo n. 267/2000

Marzo 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
26 Febbraio 2024
27 Febbraio 2024
28 Febbraio 2024
29 Febbraio 2024
1 Marzo 2024
2 Marzo 2024
3 Marzo 2024
4 Marzo 2024
5 Marzo 2024
6 Marzo 2024
7 Marzo 2024
8 Marzo 2024
9 Marzo 2024
10 Marzo 2024
11 Marzo 2024
12 Marzo 2024
13 Marzo 2024
14 Marzo 2024
15 Marzo 2024
16 Marzo 2024
17 Marzo 2024
18 Marzo 2024
19 Marzo 2024
20 Marzo 2024
21 Marzo 2024
22 Marzo 2024
23 Marzo 2024
24 Marzo 2024
25 Marzo 2024
26 Marzo 2024
27 Marzo 2024
28 Marzo 2024
29 Marzo 2024
30 Marzo 2024
31 Marzo 2024