PARERE DELL'ARAN SULLA GESTIONE DEL PART TIME NEGLI ENTI LOCALI

DIPENDENTI PUBBLICI, LE LINEE GUIDA DELL'UPI PER LO SMART WORKING

L’UPI ricorda con un’apposita nota che l’articolo 263 del decreto Rilancio (Dl 34/2020) ha riscritto le regole sul lavoro agile emergenziale.
Le nuove regole hanno cambiato il concetto dello smart working da intendersi non più «generalizzato» per tutte le attività non indifferibili da rendere in presenza, ma «programmato» ovvero attraverso un piano (atto di natura organizzativa e non regolamentare) correlato ad attività che, in base alla dimensione organizzativa e funzionale di ciascun ente, possono essere rese in questa modalità.
In questa nuova prospettiva, è opportuno che i dirigenti aggiornino e implementino la mappatura delle attività che possono essere svolte in modalità agile senza arrecare disfunzioni o ritardi, tenendo conto della situazione organizzativa.
A supporto delle Province, nella fase di mappatura, l’Upi ha fornito un elenco esemplificativo ma non esaustivo delle «attività da rendere in presenza» (quali le attività dei dirigenti, dei servizi di protezione civile, di polizia locale, di vigilanza e direzione lavori sui cantieri per la manutenzione degli edifici scolastici, della rete stradale e degli altri lavori di competenza della provincia).
 
Linee guida UPI
 

Giugno 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
27 Maggio 2024
28 Maggio 2024
29 Maggio 2024
30 Maggio 2024
31 Maggio 2024
1 Giugno 2024
2 Giugno 2024
3 Giugno 2024
4 Giugno 2024
5 Giugno 2024
6 Giugno 2024
7 Giugno 2024
8 Giugno 2024
9 Giugno 2024
10 Giugno 2024
11 Giugno 2024
12 Giugno 2024
13 Giugno 2024
14 Giugno 2024
15 Giugno 2024
16 Giugno 2024
17 Giugno 2024
18 Giugno 2024
19 Giugno 2024
20 Giugno 2024
21 Giugno 2024
22 Giugno 2024
23 Giugno 2024
24 Giugno 2024
25 Giugno 2024
26 Giugno 2024
27 Giugno 2024
28 Giugno 2024
29 Giugno 2024
30 Giugno 2024