Semplificazioni

DECRETO SEMPLIFICAZIONI, SINTESI DELLE NOVITA'

Nuovi limiti di importo per affidamenti diretti sotto i 150 mila euro, possibilità di affidare con procedure negoziate a inviti (anche senza bando) fino alla soglia comunitaria di 5,35 milioni di euro, maxi deroga per l’assegnazione di appalti soprasoglia legati all’emergenza sanitaria, ai contratti di programma di Anas e Rfi e relativi a 12 settori di intervento dalle scuole alle strade fino alle carceri, senza rispettare nessun’altra regola che la legge penale, il codice antimafia (semplificato) e i principi derivanti dall’appartenenze alla Ue.
Queste e altre importanti misure tra le novità del Decreto.
Inoltre: Semplificazioni in materia edilizia, Conferenza di servizi e di valutazioni di impatto ambientale, riforme di abuso d’ufficio e responsabilità erariale, pendenza di ricorso, giustificazione adeguata per la mancata stipulazione di un contratto di appalto nei termini. Mentre sulle irregolarità fiscali arriva si torna all’antico: viene ripescata la norma che consente alle Pa di escludere, motivando, le imprese dalle gare in caso di irregolarità non definitivamente accertate.

Giugno 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
27 Maggio 2024
28 Maggio 2024
29 Maggio 2024
30 Maggio 2024
31 Maggio 2024
1 Giugno 2024
2 Giugno 2024
3 Giugno 2024
4 Giugno 2024
5 Giugno 2024
6 Giugno 2024
7 Giugno 2024
8 Giugno 2024
9 Giugno 2024
10 Giugno 2024
11 Giugno 2024
12 Giugno 2024
13 Giugno 2024
14 Giugno 2024
15 Giugno 2024
16 Giugno 2024
17 Giugno 2024
18 Giugno 2024
19 Giugno 2024
20 Giugno 2024
21 Giugno 2024
22 Giugno 2024
23 Giugno 2024
24 Giugno 2024
25 Giugno 2024
26 Giugno 2024
27 Giugno 2024
28 Giugno 2024
29 Giugno 2024
30 Giugno 2024