QUATTRO COMUNI SANZIONATI DAL GARANTE PER INADEMPIMMENTI SUL DPO

CONTROLLO INVASIVO DELLE PERFORMANCE DEI LAVORATORI, SANZIONE DA 32 MILIONI DI EURO PER VIOLAZIONE DELLA PRIVACY

Multa per 32 milioni di euro per il “monitoraggio eccessivamente invasivo del personale del magazzino”. La sanzione è stata emessa il 27 dicembre scorso e pubblicata pochi giorni fa dalla Commissione nazionale dell’informatica e delle libertà (CNIL), l’autorità francese incaricata di assicurare la tutela dei dati personali in Francia.

Secondo la CNIL, Amazon France Logistique esercitava un “eccessivo controllo delle performance” nella raccolta dei dati. Il monitoraggio dei dipendenti portava alla violazione delle norme sulla privacy dell’Unione Europea. In particolare, il controllo poteva determinare se il pacco veniva scansionato troppo velocemente (in meno di 1,25 secondi), il numero di volte in cui lo scanner rimaneva inattivo per più di 10 minuti, il tempo passato fra il momento in cui un lavoratore timbrava il cartellino all’inizio del turno e il primo pacco scansionato.

Il sistema era utilizzato, quindi, per misurare la produttività dei dipendenti, gestire l’attività e raggiungere obiettivi prestazionali, ma questo viola le norme sulla privacy dell’UE, che non ritengono accettabile un sistema che misura le interruzioni del lavoro e che richiede ai lavoratori di giustificare ogni pausa.

ACCEDI ALLA SANZIONE

Giugno 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
27 Maggio 2024
28 Maggio 2024
29 Maggio 2024
30 Maggio 2024
31 Maggio 2024
1 Giugno 2024
2 Giugno 2024
3 Giugno 2024
4 Giugno 2024
5 Giugno 2024
6 Giugno 2024
7 Giugno 2024
8 Giugno 2024
9 Giugno 2024
10 Giugno 2024
11 Giugno 2024
12 Giugno 2024
13 Giugno 2024
14 Giugno 2024
15 Giugno 2024
16 Giugno 2024
17 Giugno 2024
18 Giugno 2024
19 Giugno 2024
20 Giugno 2024
21 Giugno 2024
22 Giugno 2024
23 Giugno 2024
24 Giugno 2024
25 Giugno 2024
26 Giugno 2024
27 Giugno 2024
28 Giugno 2024
29 Giugno 2024
30 Giugno 2024