CONTABILITÀ E BILANCIO - AUTONOMIA DELLA DISCIPLINA CATASTALE

CONTABILITÀ E BILANCIO – AUTONOMIA DELLA DISCIPLINA CATASTALE

Gli ultimi orientamenti portano, ai fini dell’individuazione della categoria da attribuire a un’unità immobiliare, che si deve osservare l’ordinamento catastale a prescindere dalla normativa urbanistico-edilizia.

La Cassazione afferma la piena autonomia e indipendenza della disciplina catastale rispetto a quella urbanistica in ordine al classamento degli immobili. Tale principio, condiviso dalla Corte di giustizia tributaria di secondo grado della Toscana, è coerente con il dettato costituzionale dell’art. 53, in ragione del quale, per accertare il presupposto della tassazione, si deve fare riferimento alle caratteristiche “costruttive e tipologiche” del bene così come sono definite dalle norme catastali.

Alla luce di tali considerazioni, i giudici toscani hanno accolto l’appello dell’Agenzia delle Entrate, che, nel caso di specie, aveva contestato l’erronea attribuzione di categoria ad un immobile, in quanto basata sull’omessa applicazione delle norme catastali di riferimento.

Giugno 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
27 Maggio 2024
28 Maggio 2024
29 Maggio 2024
30 Maggio 2024
31 Maggio 2024
1 Giugno 2024
2 Giugno 2024
3 Giugno 2024
4 Giugno 2024
5 Giugno 2024
6 Giugno 2024
7 Giugno 2024
8 Giugno 2024
9 Giugno 2024
10 Giugno 2024
11 Giugno 2024
12 Giugno 2024
13 Giugno 2024
14 Giugno 2024
15 Giugno 2024
16 Giugno 2024
17 Giugno 2024
18 Giugno 2024
19 Giugno 2024
20 Giugno 2024
21 Giugno 2024
22 Giugno 2024
23 Giugno 2024
24 Giugno 2024
25 Giugno 2024
26 Giugno 2024
27 Giugno 2024
28 Giugno 2024
29 Giugno 2024
30 Giugno 2024