APPALTI - REVOCA DELL’AGGIUDICAZIONE

CONSORZI STABILI – LEGITTIMO IL CUMULO DEI REQUISITI

Il Tar Abruzzo accoglie il ricorso del Consorzio stabile avverso il disciplinare di gara per un appalto del servizio di pulizie, confermando quel filone giurisprudenziale secondo cui è legittimo il cumulo alla rinfusa, al fine della dimostrazione del possesso dei requisiti di partecipazione.

Deve essere annullato l’articolo del disciplinare di gara nella parte in cui richiede ai consorzi stabili e alle imprese consorziate di essere in possesso in proprio dei requisiti di partecipazione alla gara ed esclude la possibilità per i consorzi di spendere i requisiti posseduti dalle consorziate e per queste di cumulare i requisiti posseduti da ciascuna, ai fini del raggiungimento per sommatoria dei requisiti richiesti dalla legge di gara.

Il disciplinare prescrive, ai fini dell’ammissibilità dell’offerta e in dichiarata applicazione dell’art. 47 d.lgs n. 50/2016, che il requisito dell’iscrizione nella fascia di classificazione richiesta ex d.m. n. 274/1997 debba essere posseduto sia dal consorzio che dalle imprese consorziate.

Tar Abruzzo, L’Aquila, Sez. I, 16/03/2023, n. 140

Marzo 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
26 Febbraio 2024
27 Febbraio 2024
28 Febbraio 2024
29 Febbraio 2024
1 Marzo 2024
2 Marzo 2024
3 Marzo 2024
4 Marzo 2024
5 Marzo 2024
6 Marzo 2024
7 Marzo 2024
8 Marzo 2024
9 Marzo 2024
10 Marzo 2024
11 Marzo 2024
12 Marzo 2024
13 Marzo 2024
14 Marzo 2024
15 Marzo 2024
16 Marzo 2024
17 Marzo 2024
18 Marzo 2024
19 Marzo 2024
20 Marzo 2024
21 Marzo 2024
22 Marzo 2024
23 Marzo 2024
24 Marzo 2024
25 Marzo 2024
26 Marzo 2024
27 Marzo 2024
28 Marzo 2024
29 Marzo 2024
30 Marzo 2024
31 Marzo 2024