CONCORSI - IL TAR LAZIO FA CHIAREZZA SULLA DISCREZIONALITÀ TECNICA DELLA PA

CONCORSI – PROVA PRATICA

Come chiarito dalla Cassazione la prova pratica nei concorsi pubblici non si limita ad essere un’esercitazione manuale, ma può includere qualunque procedura utile a valutare le capacità concrete del candidato, nel contesto lavorativo.

A volte può essere, quindi, un test scritto che, però, deve contenere domande e quesiti formulati in modo tale da poter esaminare realmente le competenze operative dei candidati, senza limitarsi alle conoscenze teoriche. Nella prova pratica di un concorso, bisogna accertarsi dell’idoneità del candidato a svolgere le mansioni specifiche richieste, senza però entrare in una valutazione comparativa con gli altri candidati.

L’obiettivo è, appunto, esaminare i candidati sulle loro capacità di tradurre le nozioni studiate in azioni concrete. Un esempio può essere una lezione simulata, nei concorsi per la scuola, nella quale i candidati potranno esporre la loro capacità di fare lezione a degli studenti, mettendo in pratica i loro studi.

Corte di Cassazione, sezione lavoro, ordinanza n. 5653 del 4 marzo 2024

Aprile 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
1 Aprile 2024
2 Aprile 2024
3 Aprile 2024
4 Aprile 2024
5 Aprile 2024
6 Aprile 2024
7 Aprile 2024
8 Aprile 2024
9 Aprile 2024
10 Aprile 2024
11 Aprile 2024
12 Aprile 2024
13 Aprile 2024
14 Aprile 2024
15 Aprile 2024
16 Aprile 2024
17 Aprile 2024
18 Aprile 2024
19 Aprile 2024
20 Aprile 2024
21 Aprile 2024
22 Aprile 2024
23 Aprile 2024
24 Aprile 2024
25 Aprile 2024
26 Aprile 2024
27 Aprile 2024
28 Aprile 2024
29 Aprile 2024
30 Aprile 2024
1 Maggio 2024
2 Maggio 2024
3 Maggio 2024
4 Maggio 2024
5 Maggio 2024