L’ANNULLAMENTO DEL VERBALE CDS NON PREGIUDICA LA RISCOSSIONE DEL COSAP

COMUNI, ENTRO IL 30 GIUGNO INVIO DATI SU PROVENTI DAL CODICE DELLA STRADA

Devono essere inviati entro il prossimo 30 giugno (via posta elettonica) i dati contabili relativi all’utilizzo dei proventi derivanti dal Codice della strada incassati dai Comuni negli anni 2014 e 2015.

Il Ministero dell’Interno ha fornito le modalità operative, tramite circolare n. 14/2020, per la trasmissione annuale della relazione che ciascun ente interessato è tenuto a inviare, a partire dal rendiconto 2019, e per l’invio dei dati riguardanti le annualità pregresse, dal 2012 al 2018.

I contenuti della relazione devono riguardare i proventi delle sanzioni amministrative per violazioni delle norme del Codice della strada, come risultanti dalla contabilità dell’ente dell’anno precedente.

Viene specificato che per “proventi” si intendono le somme incassate nell’anno a cui si riferisce la relazione, anche se non coincidenti con quelle accertate nello stesso periodo o in anni precedenti, al netto delle spese sostenute.

I dati contabili si intendono acquisiti dal rendiconto approvato oppure da verbale di chiusura. Sono poi da trasmettere i dati sulle destinazioni dei proventi derivanti dall’accertamento delle violazioni ex articolo 208 e dei limiti massimi di velocità (articolo 142, comma 12-bis) indicando la tipologia di intervento e l’insieme delle risorse finanziarie destinate alla realizzazione.

Marzo 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
26 Febbraio 2024
27 Febbraio 2024
28 Febbraio 2024
29 Febbraio 2024
1 Marzo 2024
2 Marzo 2024
3 Marzo 2024
4 Marzo 2024
5 Marzo 2024
6 Marzo 2024
7 Marzo 2024
8 Marzo 2024
9 Marzo 2024
10 Marzo 2024
11 Marzo 2024
12 Marzo 2024
13 Marzo 2024
14 Marzo 2024
15 Marzo 2024
16 Marzo 2024
17 Marzo 2024
18 Marzo 2024
19 Marzo 2024
20 Marzo 2024
21 Marzo 2024
22 Marzo 2024
23 Marzo 2024
24 Marzo 2024
25 Marzo 2024
26 Marzo 2024
27 Marzo 2024
28 Marzo 2024
29 Marzo 2024
30 Marzo 2024
31 Marzo 2024