SEMPLIFICAZIONI E MENO OBBLIGHI PER LE STAZIONI APPALTANTI

APPALTI – ILLEGITTIMITÀ DELLA MANCATA ESCLUSIONE DALLA GARA

Fondata la censura, volta a far valere l’illegittimità della mancata esclusione dalla gara dell’odierna controinteressata a causa della mancata produzione, entro il termine perentorio assegnato per dare riscontro al soccorso istruttorio, della parte della cauzione provvisoria contenente le clausole mancanti
all’atto della presentazione dell’offerta.

La violazione del termine perentorio doveva necessariamente condurre all’esclusione dalla gara della
concorrente, in applicazione del principio da tempo ormai costantemente affermato dalla giurisprudenza.

È pur vero che la giurisprudenza ammette la possibilità per la stazione appaltante di chiedere ulteriori chiarimenti, ma non è questo il caso, dal momento che, in esito al soccorso istruttorio, è stata inviata solo una copia di quanto già in atti e non anche della nuova documentazione rispetto a cui sarebbe stato ammissibile un secondo approfondimento.

CLICCA QUI PER ACCEDERE ALLA SENTENZA DEL TAR EMILIA ROMAGNA

Marzo 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
26 Febbraio 2024
27 Febbraio 2024
28 Febbraio 2024
29 Febbraio 2024
1 Marzo 2024
2 Marzo 2024
3 Marzo 2024
4 Marzo 2024
5 Marzo 2024
6 Marzo 2024
7 Marzo 2024
8 Marzo 2024
9 Marzo 2024
10 Marzo 2024
11 Marzo 2024
12 Marzo 2024
13 Marzo 2024
14 Marzo 2024
15 Marzo 2024
16 Marzo 2024
17 Marzo 2024
18 Marzo 2024
19 Marzo 2024
20 Marzo 2024
21 Marzo 2024
22 Marzo 2024
23 Marzo 2024
24 Marzo 2024
25 Marzo 2024
26 Marzo 2024
27 Marzo 2024
28 Marzo 2024
29 Marzo 2024
30 Marzo 2024
31 Marzo 2024