EDILIZIA PUBBLICA, IN ARRIVO IL DURC DI CONGRUITA'

APPALTI, I PUNTI DELLA RIFORMA

La riforma del codice degli Appalti si accinge a diventare ufficiale, con un articolo unico del Ddl delega che il governo ha preparato.

Il Ministro delle Infrastrutture ha annunciato una revisione profonda, abbozzata in punti sintetici che ne descrivono interventi, obiettivi e modalità operative.

Riportiamo i punti oggetto della riforma:

– qualificazione delle stazioni appaltanti con forte riduzione numerica;

– massima semplificazione per affidare lavori servizi e forniture di importo sotto la soglia Ue;

– significativa riduzione e certezza dei tempi per le procedure di gara;

– revisione e semplificazione delle norme su programmazione, localizzazione e dibattito pubblico relativo alle opere;

– revisione e semplificazione della qualificazione delle imprese;

– riduzione degli automatismi nella valutazione delle offerte;

– riduzione dei livelli di progettazione;

– forte incentivo per il ricorso a Pf, dialogo competitivo procedure negoziate con bando;

– regolamentazione dell’appalto integrato;

– razionalizzazione delle regole sugli appalti dei concessionari;

– razionalizzazione dei premi e sanzioni sull’esecuzione dei contratti;

– estensione e rafforzamento delle soluzioni extragiudiziali in caso di contenzioso;

– razionalizzazione annunciata per il Consiglio dei lavori pubblici.

Marzo 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
26 Febbraio 2024
27 Febbraio 2024
28 Febbraio 2024
29 Febbraio 2024
1 Marzo 2024
2 Marzo 2024
3 Marzo 2024
4 Marzo 2024
5 Marzo 2024
6 Marzo 2024
7 Marzo 2024
8 Marzo 2024
9 Marzo 2024
10 Marzo 2024
11 Marzo 2024
12 Marzo 2024
13 Marzo 2024
14 Marzo 2024
15 Marzo 2024
16 Marzo 2024
17 Marzo 2024
18 Marzo 2024
19 Marzo 2024
20 Marzo 2024
21 Marzo 2024
22 Marzo 2024
23 Marzo 2024
24 Marzo 2024
25 Marzo 2024
26 Marzo 2024
27 Marzo 2024
28 Marzo 2024
29 Marzo 2024
30 Marzo 2024
31 Marzo 2024