SENTENZA DEL TAR SU SOCIETÀ MISTA PER GESTIONE RIFIUTI

AFFIDAMENTI SERVIZI RIFIUTI SEMPRE ALLA STESSA DITTA

Utilizzo improprio dell’affidamento diretto, aggirando il Codice degli Appalti. Violazione delle norme poste a tutela della concorrenza, in particolare del principio di rotazione degli appalti. Cattiva programmazione e gestione del servizio rifiuti.

È quanto ha contestato l’Autorità Nazionale Anticorruzione con una Nota del Presidente inviata a una importante società toscana a partecipazione totalmente pubblica, che opera nel campo della sostenibilità ambientale. L’Azienda serve vari comuni dell’Alta Toscana, ed era già stata oggetto di contestazione da parte di Anac lo scorso giugno, con le dimissioni per incompatibilità del Presidente, in quanto contemporaneamente amministratore delegato di un’altra società. La stessa società che ha ricevuto gli appalti in forma diretta violando il Codice e le normative prescritte.

CLICCA QUI PER ACCEDERE AL DOCUMENTO ANAC

Giugno 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
27 Maggio 2024
28 Maggio 2024
29 Maggio 2024
30 Maggio 2024
31 Maggio 2024
1 Giugno 2024
2 Giugno 2024
3 Giugno 2024
4 Giugno 2024
5 Giugno 2024
6 Giugno 2024
7 Giugno 2024
8 Giugno 2024
9 Giugno 2024
10 Giugno 2024
11 Giugno 2024
12 Giugno 2024
13 Giugno 2024
14 Giugno 2024
15 Giugno 2024
16 Giugno 2024
17 Giugno 2024
18 Giugno 2024
19 Giugno 2024
20 Giugno 2024
21 Giugno 2024
22 Giugno 2024
23 Giugno 2024
24 Giugno 2024
25 Giugno 2024
26 Giugno 2024
27 Giugno 2024
28 Giugno 2024
29 Giugno 2024
30 Giugno 2024