SENTENZA - AFFIDAMENTI DIRETTI REITERATI E DANNO ERARIALE

ABUSI EDILIZI: L'ISTANZA DI SANATORIA SOSPENDE L'ATTIVITA' PROCEDIMENTALE FINALIZZATA ALL'ORDINE DI DEMOLIZIONE

Il Tar Lazio, con sentenza n.3851 del 21 maggio 2020, afferma che la richiesta di sanatoria, proposta dal proprietario successivamente al sopralluogo del Comune per verificare la sussistenza di eventuali abusi edilizi, è idonea a paralizzare l’esercizio del potere sanzionatorio e, quindi, anche l’attività procedimentale con la quale si potrebbe giungere all’ordine di demolizione.

Tar Lazio, Roma, Sez. IIquater, sentenza n. 3851/2020

Giugno 2024

lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabatodomenica
27 Maggio 2024
28 Maggio 2024
29 Maggio 2024
30 Maggio 2024
31 Maggio 2024
1 Giugno 2024
2 Giugno 2024
3 Giugno 2024
4 Giugno 2024
5 Giugno 2024
6 Giugno 2024
7 Giugno 2024
8 Giugno 2024
9 Giugno 2024
10 Giugno 2024
11 Giugno 2024
12 Giugno 2024
13 Giugno 2024
14 Giugno 2024
15 Giugno 2024
16 Giugno 2024
17 Giugno 2024
18 Giugno 2024
19 Giugno 2024
20 Giugno 2024
21 Giugno 2024
22 Giugno 2024
23 Giugno 2024
24 Giugno 2024
25 Giugno 2024
26 Giugno 2024
27 Giugno 2024
28 Giugno 2024
29 Giugno 2024
30 Giugno 2024