In relazione ai principali aspetti di misure contenitive dell’epidemia in corso, contemplati dal DPCM del 24 ottobre, il Ministero dell’Interno ha inviato una circolare ai Prefetti per fornire alcune indicazioni applicative ed elementi di chiarimento.

In particolare, riporta la Circolare, il nuovo D.P.C.M. stabilisce che “le Pubbliche Amministrazioni, salvo le eccezioni indicate dalla stessa norma per il personale socio-sanitario o impegnato in attività emergenziali o in servizi pubblici essenziali, dispongono orari di ingresso differenziati per l’accesso del personale ai luoghi di lavoro.
La disposizione è evidentemente volta a diluire i flussi di mobilità determinati da
esigenze lavorative, onde corrispondere alla più volte richiamata necessità di ridurre la
concentrazione di persone nelle diverse fasce orarie della giornata”.

 

Circolare