RIFERIMENTO NORMATIVO

Il Decreto Legislativo 27 ottobre 2009 n. 150, attuativo della Legge 4 marzo 2009 n. 15, ha introdotto il concetto di performance nella Pubblica Amministrazione, la quale indica le fasi in cui articolare il ciclo della performance ed individua i meccanismi da attivare per misurare, gestire e valutare la performance di un’Amministrazione Pubblica. Ciclo che si conclude con la rendicontazione dei risultati agli organi di indirizzo politico-amministrativo, ai vertici delle amministrazioni, nonché ai cittadini, agli utenti e ai destinatari dei servizi.
Successivamente, il D.Lgs. 74/2017 (e le relative Linee Guida FP) in seguito alla legge delega prevista nella c.d. “Legge Madia”, integra il quadro normativo con disposizioni che impattano notevolmente sul sistema di misurazione e valutazione della performance e, quindi, sulla relativa distribuzione delle indennità di risultato, aumentando il peso della corretta programmazione in un’ottica di risultati conseguiti.

ADEMPIMENTI

La corretta gestione del ciclo della performance comporta l’adozione dei strumenti previsti dalla norma:

1. Piano della Performance: documento programmatico triennale definito dall’organo di indirizzo politico-amministrativo in collaborazione con i vertici dell’Amministrazione, secondo gli indirizzi impartiti dal Dipartimento della Funzione Pubblica;

2. Sistema di misurazione e valutazione della performance: descrive le “regole del gioco” che l’Amministrazione ha definito ai fini dell’implementazione del ciclo della performance in coerenza con gli indirizzi emanati dal DFP;

3. Relazione annuale sulla Performance: documento approvato dall’organo di indirizzo politico-amministrativo e validato dall’OIV che evidenzia, a consuntivo, con riferimento all’anno precedente, i risultati organizzativi e individuali raggiunti rispetto ai singoli obiettivi programmati e alle risorse, con rilevazione degli eventuali scostamenti;

4. Validazione Relazione sulla Performance da parte dell’OIV: documento che rappresenta il completamento del ciclo della performance attraverso la verifica, da parte dell’OIV, della conformità e dell’attendibilità dei dati e delle informazioni riportate nella Relazione sulla performance;

5. Relazione sul funzionamento del Sistema della valutazione, della trasparenza e dell’integrità dei controlli interni: documento nel quale l’OIV, entro il 30 aprile di ogni anno, riferisce sul funzionamento effettivo del ciclo della performance;

6. Obiettivi specifici: nuova articolazione (D.Lgs. 74/2017) di obiettivi specifici, programmati dalle singole Amministrazioni su base triennale, in coerenza con gli obiettivi generali determinate con apposite Linee Guida adottate con DPCM;

7. Standard di qualità: esprimono i livelli minimi di qualità che devono essere assicurati agli utenti dai soggetti erogatori di servizi.

SANZIONI O OPPORTUNITA’

La performance in una Amministrazione Pubblica rappresenta l’insieme dei risultati istituzionali, organizzativi ed individuali conseguiti rispetto alle politiche/strategie definite dall’Ente.

Pertanto un efficace sistema di valutazione della performance è fondamentale:
– per indirizzare e decidere le politiche pubbliche rispetto ai bisogni;
– per allocare le risorse pubbliche rispetto alle politiche da realizzare, ai bisogni da soddisfare, ai servizi da offrire;
– per migliorare la qualità dell’azione pubblica in funzione dei servizi/prodotti da offrire;
– per migliorare l’organizzazione in funzione degli scopi da perseguire;
– per favorire lo sviluppo professionale delle persone che lavorano nell’istituzione;
– per premiare le persone/strutture che hanno meritato di più e orientare coloro che fanno fatica a tenere il passo;
– per rendere conto ai cittadini di come utilizziamo le risorse pubbliche e dei risultati che otteniamo.

L’adozione del Piano della performance (per gli Enti Locali anche unificato organicamente nel PEG ai sensi dell’art 169 Tuel) è condizione necessaria per l’esercizio della facoltà assunzionale negli esercizi finanziari a venire.
Inoltre “l’assegnazione, in via preventiva di precisi obiettivi da raggiungere e la valutazione successiva del grado di raggiungimento degli stessi rappresentano una condizione indispensabile per l’erogazione della retribuzione di risultato” (Sez. controllo Veneto, deliberazione n. 161/PAR/2013; Sez. controllo Puglia, deliberazione n. 123/PAR/2013 e 15/PAR/2016).
Nei casi in cui la mancata adozione del Piano o della Relazione sulla performance dipenda da omissione o inerzia dell’organo di indirizzo di cui all’articolo 12, c. 1, lett. c), l’erogazione dei trattamenti e delle premialità di cui al Titolo III è fonte di responsabilità amministrativa.

IL SERVIZIO OFFERTO

Il servizio offerto dalla Fondazione Logos PA si articola nelle seguenti fasi:

1) Analisi del Sistema di misurazione e valutazione della performance dell’Ente: definizione dei criteri e delle procedure con cui si valuta, individuazione e definizione degli oggetti da valutare (obiettivi), definizione dei parametri di misurazione rispetto ai target (indicatori), individuazione dei risultati da raggiungere (target), proposte di revisione;

2) Affiancamento nella valutazione degli assetti organizzativi della struttura e della customer satisfaction;

3) Monitoraggio infrannuale sullo stato di attuazione degli obiettivi rispetto ai target (Control&Reporting) e valutazione della congruità dei risultati raggiunti rispetto ai target (Evaluation Report): predisposizione della relazione performance e di una reportistica periodica nonchè di report per l’OIV;

4) Definizione di azioni correttive e di miglioramento.

ULTERIORI SERVIZI

Utilizzo di un software gestionale per la gestione completa del ciclo della performance, dalla programmazione alla rendicontazione dei risultati.
Ai nostri Clienti saranno fornite credenziali di accesso per poter inviare sul sistema “Esperto risponde” della Fondazione, sul “Forum” eventuali quesiti in materia e per ricevere aggiornamenti normativi o regolamentari attraverso l’accesso alla Libreria Online e la Newsletter periodica.
I nostri Clienti potranno ricevere inviti di partecipazione a corsi formativi tematici erogati su Webinar.

ESPERIENZE

La nostra Fondazione vanta una attività decennale di supporto alle Pubbliche Amministrazioni.
Tra i principali Enti: Provincia di Rieti, Comune di Ciampino, Comune di Anzio, Comune di Sorrento, Comune di Piedimonte San Germano, Comune di Ariccia, Comune di Rocca di Papa, Comune di Sulmona, Comune di Monte Porzio Catone, Comune di Lanuvio.
I nostri esperti, inoltre, partecipano ad importanti progetti di rilievo nazionale per l’implementazione dei sistemi di performance.

CONTATTI

Fondazione Logos P.A.
Via Conca d’Oro 146 – 00141 Roma
 info@logospa.it
 +39.06.32110514
 +39 335.7151125