29 Mag 2020

DURC valido fino al 15 giugno 2020: a stabilirlo è il DL Rilancio. Il provvedimento, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 19 maggio, interviene nella normativa stabilendo che il Documento Unico di Regolarità Contributiva non è tra quelli per la cui validità è prevista una proroga dal Decreto Cura Italia, che prevede “tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, compresi i termini di inizio e di ultimazione dei lavori di cui all’articolo 15 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020, conservano la loro validità per novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza.”

I dettagli all’interno del messaggio INPS n. 2103 del 21 maggio 2020.