AgID – Agenzia per l’Italia Digitale – con comunicato del 10 maggio u.s. ha reso noto che si è conclusa la fase di sperimentazione del servizio per la compilazione del Documento di gara elettronico (ESPD), fornito dalla Commissione europea, pertanto, le stazioni appaltanti possono fare riferimento alle Linee guida n. 3 del 18 luglio 2016 per la compilazione del modello di formulario di Documento di Gara unico Europeo (DGUE) e utilizzare l’apposito file editabile, in attesa dell’attivazione dei servizi di produzione del DGUEe nazionali.
Il DGUE o ESPD è un modulo di autodichiarazione utilizzato nelle procedure di appalto pubblico.

LINEE GUIDA E IL FILE EDITABILE
AGID, COMUNICATO, 10 MAGGIO 2019